Back to the Fooders

ACQUISTI, EVENTI

PF-back-to-the-fooders

30 GENNAIO 2012 ore 20.00

Mangiare a casa nel 1985.
_________________________
Si stava meglio quando si stava peggio.
Una possibile interpretazione corretta degli orrori gastronomici anni ’80.

Un menù completamente anni 80 cucinato nel SALOTTO di Porto Fluviale.

DISPONIBILITA’: 35 posti
Leggete i dettagli sul flyer

WWW.PORTOFLUVIALE.COM
WWW.THEFOODERS.IT

intellimarco

Burger Time

RACCONTI D'ASPORTO

Quando mi chiedono qual’è stata la prima cosa che ho cucinato nella mia vita, rispondo sempre che non lo ricordo, ma sicuramente me lo avrà insegnato mia madre, penso io.
E invece no, o meglio qualcuno anzi qualcosa mi ha costretto a “montare” il mio primo piatto già in tenerissima età: l’intellivision.
Consolle anni ’80 di proprietà di mio fratello che io ereditai grazie all’inaspettato arrivo degli ormoni della crescita che lo costrinsero a lasciare tutti i suoi giochi a me per inseguire un gioco molto più complesso: le donne.
Parlo a tutti gli hardcore gamers d’età compresa tra i 30 e i 40 anni. So che ricordate quella meravigliosa scatola elettronica a 16-bit.
Tra le mille “cartucce” da inserire nella consolle c’era BURGERTIME.
Tu nei panni dello chef Peter Pepper hai la missione di comporre, nel minor tempo possibile, dei succosi hamburger 2-d cercando di evitare gli acerrimi nemici del cicciotto chef: Mr eggs, Mr hotdog e Mr pickl che puoi mettere momentaneamente K.O. utilizzando il pepe (non chiedetemi il perchè, vada per il cetriolino e per l/hotdog, ma l’uovo? A me il pepe su le uova piace)
La casa produttrice di BURGERTIME, dato il grande successo di questo game, mise in produzione anche PIZZATIME che ahimè non venne mai alla luce perché l’azienda dopo qualche anno fallì.

Negli anni cercai di ricreare lo stesso brivido che mi dava quel gioco, vedere tutti quegli hamburger perfettamente montati mi dava una tale soddisfazione, provai con il pollo di plastica che cambiava di colore con il calore, chiesi un prestito alla banca (mamma) per l’acquisto di un dolce forno, ma niente.
Mi manca lo chef Pepper, e mi manca la sua cazzutaggine nello sparare il pepe addosso al ciclopico Mr Eggs, mentre butta giù foglie d’insalata grandi quanto una Citroen.

BSS-10luglio

BRUNOSACCHI SANDEIS ultima data.

EVENTI

Prima di informarvi su una serie di attività che stiamo programmando (Streamfest 2011 e Circolo The Fooders), e su alcune cose che sono appena trascorse (vedi City Bites a Torino) vi ricordo l’ultimo appuntamento con la cenetta più gustosa dell’estate.
Se siete oppressi dall’afa, aspettate a chiudere le valigie, la partenza per le vacanze merita un brindisi e va festeggiata.
Dunque tappa obbligata al BRUNOSACCHI SANDEIS, domenica 24 luglio, spazio DalVerme al Circolo degli Artisti (ricordate dove siamo? In fondo, molto in fondo, a destra, come il bagno)
Ultima chiamata per tutti gli amanti della sugossima trinità, polpetta, scarpetta e rosetta.
Come ogni domenica tante birrette e una selezione musicale al riparo da qualsiasi tormentone estivo.
Vi aspettiamo dopo la vostra prova bikini dalle 19.00 fino ad esaurimento scorte.
I ” compiti delle vacanze” sono ancora lontani e l’estate The Fooders non é ancora finita.

Stay tuned!

 

john-da-brunosacchi

Accadde ieri. BRUNOSACCHISANDEIS

EVENTI

 

Ma se vi siete persi l’occasione di mangiare polpette, rosette, fare la scarpetta etc. non vi preoccupate potete ripetere l’esperienza il 10 Luglio.
Circolo degli artisti, Via casilina Vecchia 42, Roma
Spazio privée all’interno del giardino.

Veniteci a cercare negli spazi più reconditi del Circolo degli artisti:
una volta entrati nel giardino,  siamo in fondo (molto in fondo) a destra, come il bagno.

BRUNOSACCHI-THEFOODERS-WEB

BRUNOSACCHI SANDEIS

EVENTI

THE FOODERS CREW PROUDLY PRESENTS
BRUNOSACCHI SANDEIS
26 giugno – 10 luglio – 24 luglio

Dal Verme @ Circolo degli Artisti
Spazio privée nel giardino del Circolo degli Artisti
Via Casilina Vecchia 42, Roma


E’ domenica.
Fa un caldo boia.
Talmente caldo che non ce la fai a mangiare nulla che non sia molto fresh, molto menta, molto estivo, molto light.
Al calare della notte però, il Bruno Sacchi che è in te reclama tutt’altro: polpette, rosette, scarpette ar sugo e tante birrette.
Non ti stiamo chiedendo di non andare la mare, no!
Altro che cocco fresco e tropical!
Quello che ti stiamo offrendo è molto di più!
Cucina romana prèt-a-mangèr cucinata da veri romani veraci: amatriciana, spezzatino, trippa, frittate di pasta & many many more (cioè “e molto altro”)
cucinate con amore dai vostri nonni Marco Baccanelli e Francesca Barreca, manco fossero la sora Lella e Aldo Fabrizi.
GUARDA COS’E’ ACCADUTO AL BRUNOSACCHI SANDEI DEL 26 GIUGNO