Frittura di verdure che fa crock!

A volte mi viene voglia di tempura, ma quando sono a casa non ho mai voglia di  concentrarmi e cercare quelle vecchie ricette di tempure giapponesi, tantomeno di digitare “the original tempura” o “tempura infallibile” su google.
Perchè dovrei farlo poi, quando la mia viene tanto bene?
Questa ricetta l’avevamo pubblicata su GLAMOUR l’anno scorso, esaltando le sue doti di leggerezza e, soprattutto, il fatto che rimanesse croccante fino a due ore dopo la cottura.
Ad oggi ho modificato ulteriormente la ricetta, e ve la propongo.
Frittura di verdure

Frittura di verdure - http://www.thefooders.it

Frittura di verdure quasi giapponese

DOSI PER 4 PERSONE

ATTREZZATURE
1 pelapatate
1 boule
1 frusta
1 padella a bordi alti per friggere
2 vassoi
Fogli di carta assorbente

PER LA PASTELLA
Farina di riso: 300g
Lievito istantaneo per pizze: 1/2 cucchiaino
Birra: 1 lager da 33cl freddissima
Acqua qb

VERDURE
1 peperone
1 zucchina
1 carota

PER LA SALSA
Salsa di soia 80/100 ml
1 cipollotto molto fresco

ALTRI INGREDIENTI
200g di farina 00 x infarinare le verdure
1,5 lt di olio di semi di arachide
Sale Maldon qb

Molto semplice da realizzare se seguite un principio fondamentale:
abbiate cura di causare lo shock termico friggendo in tanto olio, solo quando l’olio è ben caldo, usando una pastella gelida.
La farina di riso, ricchissima di amido, farà il resto.

La prima operazione consiste nel mettere a macerare nella salsa di soia il cipollotto tagliato in fettine sottili (3 mm) e dimenticarla lì fino al momento di servire la frittura.

Nella boule versate prima di tutto la farina e il lievito: per 4 persone basta comprare un pacchetto da 1/2 kg di farina di riso.
Utilizzatene come ho detto circa 300 grammi. Unite il lievito. Aprite la bottiglia di birra. Prendete la frusta e versate la birra sulla farina, lentamente e avendo cura di mescolare continuamente con la frusta. Aggiungete birra affinché il composto nappi il cucchiaio in maniera abbastanza persistente. L’acqua entrerà in gioco solo se avete una farina un po’ meno glutinosa delle altre,  e la birra vi finisce.

Non c’è niente di matematico in tutto questo, lo so. Ma non è questo che vogliamo.
In realtà poi imparerete a capire qual è la consistenza giusta della pastella, non solo guardandone la consistenza, ma facendo attenzione a come cuoce.
Se friggete due verdure e vedete che è troppo liquida, aggiungete farina. Nel caso opposto, mettete dell’acqua, ma poca per volta.
Unico accorgimento: per stabilire se effettivamente la pastella funziona, aspettate due/tre minuti prima di toccare le verdure nell’olio, altrimenti il film di farina che copre le verdure inizierà ad attaccarsi alle pinze e verrà via completamente. Quindi fiché sentite la pastella appiccicosa, non la toccate.

Mettete un pizzico di sale nella pastella e riponetela in frigo.

Lavate e mondate le verdure e poi tagliatele così:
-il peperone a listarelle, privato della parte bianca e dei semi
-la carota affettatela per il lato lungo con il pelapatate, come se doveste sbucciarla. Per comodità appoggiatevi su un tagliere.
-la zucchina, affettatela come la carota

Accendete il fuoco sotto la padella/tegame dell’olio. Infarinate le verdure in un piatto bello largo. Appena l’olio è caldo (per capirlo basta buttare un pizzichino di farina nell’olio oppure, meglio ancora, una mollichina di pane,  e vedere se effettivamente frigge) passate le verdure nella pastella avendo cura che attacchi dappertutto e immergetele nell’olio agitandole leggermente per dare l’effetto increspato tipico della tempura. Non riempite troppo la padella di verdure e, ripeto, non toccatele subito. Quando la pastella non è più appiccicosa, potete girare le verdure ed eventualmente staccare quelle che si sono attaccate tra di loro. Tra una frittura e l’altra pulite sempre l’olio dalle goccioline di pastella che si staccano mentre immergete le verdure.

Servite la frittura salandola con del Maldon macinato al momento, e accompagnatela con la salsa di soia aromatizzata al cipollotto.
Se fa crock, vi è riuscita bene. Se non fa crock… scrivetemi che risolviamo subito subito!

Trackbacks

  1. […] Continua la lettura con la fonte di questo articolo:: Frittura di verdure che fa crock! « THE MIGHTY FOODERS […]

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: