Soulfood 2010: partenza, via!

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

Panino con insalata di coppa

FONTE: THESOULFOOD.NET
FOTO: THE FOODERS

Soul Food è un cantastorie, che parla della società partendo da ciò che si mangia, che va in giro dove sta la gente, nelle piazze, nei mercati, nelle scuole, nei teatri, nei centri sociali.

Soul Food riparte dalla necessità di riunire intorno ad una tavola soggetti diversi e sa che raccontare il cibo significa raccontare la storia attraverso le diversità delle colture, attraverso l’essere attori della trasformazione della natura ma allo stesso tempo vigili della sua perpetuazioneprovenienza, i migliori interpreti di un mondo che fa arte con il cibo.

Soulfood è un progetto multidisciplinare – nato da un’idea di Don Pasta e realizzato insieme a Terreni Fertili – attorno alle dimensioni ambientali, sociali e culturali del cibo. Scienziati e giocolieri, attori e musicisti hanno portato il loro contributo e le loro storie in un incontro multidisciplinare, multisettoriale e multicolor.

Le domande all’origine del progetto di Soul Food sono numerose: cosa è il cibo? Quali sono le dinamiche messe in gioco nella società? Quali sono i suoi significati ed i valori simbolici?

Partendo dall’assunto che Noi siamo quello che mangiamo, SoulFood informa, interroga e riflette su un modello agro-alimentare sostenibile. Dove sostenibile non è solo una parola ma un’azione che attraversa tutti gli ambiti del vivere: ambiente, società, politica, economia.

Un’educazione civica in senso slow, dove la qualità di ciò che si produce e il modo in cui si consuma sono il volano per un futuro equo, solidale e green.

Anima del Progetto SoulFood, sono le Cene Carbonare.
Forti del successo delle scorse edizioni continuano le incursioni nelle abitazioni private di “cuochi per caso” “cuochi per sfizio” “cuochi per una volta e mai più”. Di che si parla quando si mangia seduti a tavola? La tavola imbandita è il primo luogo in cui si costruisce una società. E, in una società che tende a demolirsi, Soul Food prova piccoli esperimenti di ricostruzione attraverso le Cene Carbonare. A volte si preparerà a casa altre si aspetterà la buona azione del vicino o dello sconosciuto che come in un pic nic improvvisato arriverà all’ultimo momento con qualcosa da mangiare.

DESTINATARI: Stampa e università, divulgatori di conoscenza e stili di vita, gli anziani, custodi della memoria e di un rapporto spesso più essenziale col cibo; i giovani e i più piccoli, che rappresentano il futuro e la possibilità di cambiamento. Soulfood incontra ognuno nei suoi luoghi, si rivolge ad ognuno nel suo proprio linguaggio, avendo come riferimento le reti locali.

LOCATIONS: Abitazioni private di cuochi per caso e per passione, Circolo degli Artisti (Roma) (www.circoloartisti.it)

SOGGETTI COINVOLTI: Grandi organismi in grado di agire a livello internazionale, associazioni locali attive nei quartieri, artisti, cittadini

IN COLLABORAZIONE CON
The Fooders (www.thefooders.it)
Circolo degli Artisti (www.circoloartisti.it)
GASPER (Gruppo di Acquisto Solidale del territorio del III Municipio di Roma (www.gasroma.org)
Velocittà (www.velocitta.it)

FONTE: THESOULFOOD.NET
FOTO: THE FOODERS

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

The Fooders x soulfood 2010: il comunicato stampa commestibile è pronto.

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

Arriva il corriere di velocittà!

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

Cartella stampa + cestino

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

Un carico importante, mi raccomando!

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

The Fooders + velocittà x soulfood 2010: comunicato stampa commestibile

Comments

  1. Mi piace, questa cosa! Cibo dell’anima o cibo per l’anima? … Comunque: cibo con un’anima. E tanto mi basta per farmela piacere, un’iniziativa così…
    +1

    Mi piace

  2. Mi piace, questa cosa! Cibo dell’anima o cibo per l’anima? … Comunque: cibo con un’anima. E tanto mi basta per farmela piacere, un’iniziativa così…

    Sabrine

    Mi piace

  3. fooders!!!!
    ma queste foto sono fichissimeeeeee!!!
    avete fatto un lavoro bellissimo!!
    e riccardo-er-biciclettaro è fantastico…
    le vogliamo anche sul nostro sito!
    come se fa?
    ciao
    a

    Mi piace

Trackbacks

  1. […] This post was mentioned on Twitter by tirebouchon, Ibbanez and Francesca Barreca, Francesca Barreca. Francesca Barreca said: Soulfood 2010: partenza, via!: http://wp.me/pGjJ4-ch […]

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: