Che bel capodanno passato

Odio il capodanno. Sempre le stesse cose: agli amici la sera del 31 sembra tu stia sul cazzo.
Li chiami per dire loro: EHY CARO AMICO MIO, DOMANI è L’ULTIMO DELL’ANNO CHE FACCIAMO?
E dall’altra parte: GUARDA IO VADO A UNA FESTA DI UNO CHE NEANCHE CONOSCO, TI GIURO NON MI VA NEANCHE MA L’HO PROMESSO.
Quindi alla fine finisce sempre che ti ritrovi ad annoiarti in casa di qualcuno, proprio nel giorno in cui dovresti sentirti er più fico der bigonzo. Noi quest’anno abbiamo deciso di farci il nostro, di capodanno.

Esporrò i fatti per frames. Immagini, ricordi che si fanno man mano sempre più sbiaditi andando avanti con la serata:

1. Il 15 dicembre abbiamo cominciato a dire a tutti che la notte del 31 i FOODERS avrebbero “suonato” 10 tra i loro piatti migliori dell’anno. Avremmo voluto farlo sulla terrazza della Apple ma poi ci siamo detti, perché andare fino a Londra? Per imitare quei quattro sfigati col caschetto? Mica ci stiamo per sciogliere, abbiamo appena cominciato! E poi noi vogliamo Roma sullo sfondo.
2. Obiettivo: raggiungere 50/60 adesioni.
3. Il 26 dicembre avevamo qualche prenotato ma nulla di sconvolgente, sentivo salire la preoccupazione in me. Francesca se ne accorge e senza dirmi niente mi incomincia a mettere tranquillanti nel cappuccino, e a farmi trovare massaggiatrici thailandesi al posto del piumone, sotto la doccia, nella dispensa della cucina, nella lavatrice…
Avevo paura di ritrovarmi come quegli attori di un certo spessore che prendono parte a una nuova sit-com che dovrebbe essere il successo planetario che stavano aspettando da una vita. Solo che poi la serie viene cancellata alla seconda puntata per mancanza di budget, o peggio perché in realtà la sceneggiatura non fa affatto ridere. Anzi, cancellerebbe il sorriso anche dalla faccia di Cesar Romero.
4. Il 28 dicembre non sappiamo come respingere le minacce di morte della gente che ci chiede di far entrare gli amici degli amici degli amici degli amici degli amici…  Adesioni 70, rimasti fuori: 50 persone.
5. 31 dicembre 2010
Ore 8.00 Si comincia a cucinare
Ore 15.00 Suonano alla porta, la prima cosa che vedo è un ciuffo, ma è un ciuffo amico: Antonello, uno degli invitati alla cena, è venuto a darci una mano A.K.A. si è fatto 10/12 ore no-stop in cucina con noi. (Grande lavoro di squadra per lo zabaione, man;)
Ore 20.00 Da pochissimi minuti le mail di gente che sperava in qualche defezione hanno cessato di arrivare(mi dispiace per voi ma non ce ne sono state:)
Ore 20.30 Manca pochissimo.
Marzia sistema il suo bar: in confronto Tom Cruise in Cocktail sembra un ragazzino che vende limonate pe strada.
In cucina tutto è in ordine, i cotechini di Bazza stanno cuocendo a ritmo lento ma violento, il sugo per l’amatriciana è pronto a sporcare le mezze maniche, ma dovrà aspettare l’anno nuovo per farlo, la ciambella è sul trampolino e attende felice e un po’ sorniona il suo morbido e caldo zabaione nel quale tuffarsi e il risotto è pronto a farsi dare del baccalà da Francesca.
Ore 21.00 Scende in campo il The Fooders Special Team formato da: Francesca, Maria Carla, Marzia, Antonello, Daniele e il sottoscritto.

Si comincia…
…si ho finito… ma volevate sapere com’è andata la serata? Eh, potevate venì!

Buon anno e tante care cose.

The Fooders Crew

Comments

  1. carlotta says:

    ciao ragazzi, complimenti, spero di riuscire a venire il 12 febbraio!

    Mi piace

  2. Il padrone di casa says:

    Oh, grazie per essere venuti…
    Accorgimenti per la prossima:
    1) spieghiamo cosa è un loft agli invitati.
    2) spieghiamo che non è carino chiedere al Padrone di casa quanto paga di affitto,alludendo che sia molto costoso in modo invidioso.
    3)spieghiamo a tutti che è bello che si trovino bene, è fantastico che abbiano apprezzato la cena, che si divertano e che torneranno… MA IO NON SONO IL PADRONE DI CASA E NEMMENO LO CHEF…Anche se é bello ricevere complimenti senza aver fatto nulla.
    4) devo smettere di essere sempre il più sexyssimo.
    5) Pornophonix al completo.
    6) via l’ uomo tigre…

    FOODERS rocks!

    Mi piace

  3. a giudicare da foto e racconti avete fatto proprio una bella festa!!!!
    bravi!!!!

    Mi piace

  4. Francesca Barreca says:

    Mi scuso in anticipo con i deboli di cuore per l’espressione avuta nella prima foto (di NANOMONDANO!) quella doveva essere una foto “di famigghia” ma così non è stato e non è dipeso da me. Abbiate pietà =)

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: