GASTRITE III

Kurt Hofmann part I

Con Kurt Hofmann inauguriamo oggi un ciclo di biografie per il quale History Channel ci ha offerto di pagarci una terapia psichiatrica.

Kurt Hoffmann è stato “un insormontabile genio, un cuoco capace di orchestrare i sapori come fossero note e scrivere ricette come partiture”. È quanto sostiene nei suoi diari il grande Richard Wagner, salvo poi smentire: “Sono morto undici anni prima che lui nascesse, come dimostrato dalla testimonianza di una semplice sottrazione”.

Ma non è nei diari di qualche compositore che si annida la grandezza di Hoffmann. Né tantomeno nella sua cucina.

Nato nel 1894 in Bassa Sassonia, figlio di un padre contadino e della sorella maggiore, il piccolo Kurt manifesta presto un forte desiderio di emanciparsi dalla vita contadina. Suo padre, dietro la cui apparente violenza si nascondevano un reggipetto e un quantitativo abnorme di liquido seminale, asseconda le smanie del figlio e lo incoraggia ad allontanarsi dalla difficile quotidianità rurale. È, questo, “l’attimo nel quale il fiume della vita conduce con mano ferma”, come lo descriverà Hoffmann blaterando nel sonno, ma più precisamente è il momento nel quale suo padre tenta di affogarlo in un torrente.

Accolto successivamente a Brema da una famiglia con evidenti problemi di igiene (come raccontato nelle dolorose memorie del più giovane di loro, un topo), Kurt cresce ignorando il significato di felicità così come quello della maggior parte delle parole in uso a quei tempi. A sedici anni, quando inizia a lavorare come garzone presso la Bremer Ratskeller, ancora oggi la più antica cantina della Germania, non sospetta ancora la sua inclinazione per la cucina. E nemmeno che, mangiando, il cibo si trasformi in cacca.

Continua…

gabbbbro
senzavoglia.blogspot.com
umoremaligno.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: