Agosto, il mese più freddo dell’anno (cit.)

Provare Evernote alle 2.23 di un martedì d’agosto perché non si riesce a dormire per i troppi cazzi che si hanno in testa.
E intanto lontano da qui so che c’è un posto dove potremmo stare tutti meglio: il Maritozzaro.
Ad accoglierti, un signore barbuto simile a babbo natale, ma dopo sei mesi di erba life, prende un tovagliolo ci poggia il maritozzo pregno di panna, ti guarda e tu lo sai che lui vorrebbe dirti “-oh oh oh, buon maritozzo di natale, figliolo.” ma è fine agosto e sai anche che non può svelare la sua vera identità a poliziotti, addetti dell’ama, ricettatori e coatti antichi.

Non so che farine usi questo loco, non so neanche se usi farine, ma stanotte non è il gourmet che parla, non può parlare sempre il gourmet cazzo. A parlare è il ricordo di una delle tante nottate finite come la maggior parte dei pischelli romani, dar Maritozzaro.

Ah ricordate, sul bancone c’è una colonna e su questa colonna dovrebbe esserci attaccato un finto donut calamitato, non tentate di rubarlo, a meno che non siate talmente tanto ubriachi da farvi scivolare addosso la schiacciante sensazione di umiliazione che pervaderà tutti i vostri vasi sanguigni, quando il nerboruto e sornione cassiere vi dirà “T’HO VISTO, TIRELO FORI CHE È MEJO” provare per credere.

“Oh oh oh buon maritozzo di natale, ad agosto.”

IL MARITOZZARO
Via Ettore Rolli 50
Roma

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: